Layout-top

Fabrizio Bartoli

Bartoli Fabrizio nato a Cecina il 05/06/1986, residente in Loc. Magazzino n 210 Castagneto Carducci (LI). Diplomato nel 2006 presso il liceo scientifico Da Vinci di Trento, laureato nel 2011 in Scienze Geologiche all'università di Pisa, laureando in Scienze Motorie presso l'università di Pisa, conduttore dell’ azienda agricola Podere Arduino produttrice di olio extravergine d’oliva Toscano.

RISULTATI SPORTIVI
Ho praticato tennis agonistico fino all'età di 16 anni, mettendomi in mostra con ottimi risultati a livello giovanile (tra i primi 3-4 under 14 e poi 16 a livello toscano), per problemi di salute, un incidente in motorino, ho abbandonato il tennis.
Dopo che mi sono ripreso dall'incidente mi sono dedicato alla mia grande passione, la montagna. Ho seguito tutti i corsi possibili: roccia, ghiaccio e sci-alpinismo. Mi sono trasferito a Trento dove ho abitato fino al 2012, in questo periodo ho scalato praticamente ovunque sulle dolomiti e nel gruppo del monte bianco (se vi interessa vi mando tutte le vie che ho fatto), raggiungendo il settimo grado nelle vie classiche, il 7c in falesia e il sesto grado su ghiaccio. Ho partecipato a numerosi viaggi e spedizioni alpinistiche: 2 volte in Norvegia per fare ghiaccio, sulle Ande dove ho scalato in Peru' l'Huscaran (6768m) e Alpamayo(5947m); in africa dove ho scalato il Kilimanjaro (5895m)e in Himalaya dove ho tentato di scalare il Cho Oyu(8210)  ma mi sono dovuto fermare a 7800m per le condizioni meteo proibitive(naturalmente il tutto senza ossigeno e portatori d'alta quota). Nell'ultimo periodo (2009-2012) mi sono dedicato quasi esclusivamente allo sci-alpinismo agonistico dove ho ottenuto buoni risultati a livello nazionale, con molti piazzamenti, podi e vittorie, per due anni di fila mi sono confermato nei primi 15 a livello nazionale (campionati italiani).
Inizio del 2013 quasi per caso ho preso parte a una gara di duathlon (Livorno) e ho subito vinto, ho fatto una seconda gara sempre di duathlon e ho vinto anche questa (Lucca), dopo queste due gare molte squadre mi hanno contattato e convinto da questi interessamenti e dal parere di un allenatore che mi aveva notato (Fabio Vedana) che era molto entusiasta di me come triathleta, mi sono imbarcato in questa nuova disciplina. Nel duathlon ho continuato a mettermi in mostra per tutta la stagione con il secondo posto a Cortona, il terzo posto a Parma e il quarto posto a Pavia tutte gare del circuito nazionale. Nel traithlon ho fatto il mio esordio al tnatura di Orosei una gara internazionale e molto partecipata ho fatto ottavo assoluto e primo non professionista, ho continuato la stagione con buoni piazzamenti nelle gare di cross triathlon: 12esimo ai campionati italiani, 14esimo a xterra Abruzzo gara internazionale molto importante( quarto tra gli italiani, sbagliando nettamente strada a corsa); 23esimo a xterra england ; quinto al tnatura di Bolsena. Ho preso parte a due gara di traithlon sprint all'isola d'Elba dove sono arrivato quarto e quinto anche queste gare nazionali. Ho fatto il mio esordio nel mezzo iron ad una delle gare più prestigiose in Italia su questa distanza e anche la più partecipata a livello straniero, Elbaman, ho fatto quarto assoluto e secondo degli italiani(miglior spit nella corsa). Nelle due gare di xterra a cui ho partecipato, Abruzzo e Inghilterra, mi sono qualificato in entrambe( in tutte e due ho fatto secondo di categoria) per i campionati del mondo di xterra che si svolgono ogni anno a maui nelle isole Hawaii , gara molto ambita nell'ambiente, nonostante la condizione in calando dopo mezzo iron dell Elba ho fatto 65esimo e 6 di categoria su 900 triathleti i più forti al mondo in questa disciplina!
Questi risultati hanno fatto si che molte squadre si interessassero a me, visto che ho sorpreso in molti essendo solo 6-7 mesi che praticavo triathlon, nella stagione 2013-2014 ho vestito i colori di una delle più importanti società italiane di triathlon la DDS di Milano che mi ha preso nella sua squadra elite. Il 2014 è stato un anno non molto proficuo, gli infortuni mi hanno accompagnato durante tutta la stagione, ho preso parte a:
Xterra Costa Rica, dove il tubolare della ruota davanti mi è uscito a metà percorso bike quando ero agevolmente nei primi 7-8, ho spinto la bici a mano per 10km e ho finito lo stesso con la corsa visto che ritirarmi non è nel mio stile;  
Challenge Rimini, 25esimo assoluto
Ironman 70.3 Pescara, 18esimo assoluto e sesto italiano, in entrambe le gare non ho potuto correre ai miei livelli per problemi ad un piede che me lo portavo dietro da marzo.
Campionati italiani di barberino del mugello, mi sono ritirato, il piede ha detto basta, ed ho dovuto fare un lungo stop.
Ironman 70.3 Zell am See, ho fatto 15esimo tra i pro, ancora una gara disgraziata, per problemi alla schiena, dopo zell mi sono fermato completamente visti i troppi problemi.
Per il 2015 vestirò i colori del triathlon Cremona Stradivari, nella loro squadra élite. Sarò seguito ancora da Fabio Vedana come preparatore atletico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Credit_card

EIFIS Editore srl

European Institute for Inner Studies

Viale Malva Nord, 28 - 48015 Cervia (RA)

t. +39 0544 72215 - f. +39 0544 974262

info@eifis.it

p.IVA 03317470403